Pensieri appesi tra una ricetta e l'altra

Alice Gallo biologica cake al cioccolato e l’app di contemporaneofood

by Federica Tommei
Alice Gallo cake al cioccolato

Alice Gallo biologica cake al cioccolato e l’app di contemporaneofood

Questa settimana,  dopo una breve pausa, c’è il consueto appuntamento, che sta riscuotendo davvero molto successo, l’intervista periodica, che io e la mia amica Cristina Saglietti del blog  Contemporaneofood stiamo portando avanti da alcuni mesi.

Lo scopo della nostra iniziativa è come vi spiegavo qui, la voglia di costruire una community di appassionati di cibo e fotografia. Gli intervistati appariranno con due diverse interviste, una sul mio blog e una su quello di Cristina.

Per l’occasione gli intervistati prepareranno una ricetta che verrà inserita nell’app di contemporaneofood, in cui rimarrà in modo permanente, e definitivo, senza modifiche nel corso del tempo.

L’app di contemporaneo food la potete scaricare su app store e su google store.

Questa volta intervistiamo Alice Gallo e la sua logica bio.logica!

Per leggere la prima parte dell’intervista  ad Alice, collegatevi qui, al blog di Cristina Salgietti.

Eh sssi avete capito bene, non è un gioco di parole, è il motto che Alice ha scritto sulla Bio della sua pagina Instagram, e devo dire che mi ha completamente rapita! La sua bacheca IG, che potete consultare a questo link, è davvero sensazionale, le sue ricette sono interessantissime, e lei ha uno stile davvero pazzesco, inoltre inframezza una ricetta qua e là con dei motti che sono davvero piacevoli da leggere e da mettere in pratica.

Cake rosmarino e cioccolato di Alice Gallo

Cake rosmarino e cioccolato di Alice Gallo

Devo riconoscere che fra le tante che ho intervistato Alice ha catturato la mia attenzione, le risposte che ha dato alla mia intervista mi hanno fatto riflettere, soprattutto in un periodo, come quello che stò attraversando in questi giorni, davvero particolare.

Per la sua ricetta, una cake al cioccolato e rosmarino potete collegarvi qui e leggere il procedimento e gli ingredienti, io intanto vi anticipo che vi serviranno: olio evo, cioccolato fondente, rametti di rosmarino, ma per tutti gli altri ingredienti seguite il link.

Alice Gallo biologica cake al cioccolato e l’app di contemporaneofood

Questo è l’ultimo appuntamento dell’anno con la rubrica, sicuramente torneremo a gennaio con delle novità.

Stay tuned!!

Allora non vi ho incuriositi?!?! … non volete conoscere Alice?

 

1- Ciao e benvenuta nella mia cucina virtuale, tra due chiacchere e un caffè vorremmo scoprire un po’ più di te. Raccontaci chi sei, cosa fai per vivere, ma soprattutto quando è nata la tua passione per la foodphotography e le buone ricette.

Ciao Federica. Grazie per l’accoglienza! 🙂
Mi presento. Mi chiamo Alice, ho la Sicilia nel sangue (e nel cuore) ma vivo nel bel mezzo della Pianura Padana.
In sella alla mia bicicletta pedalo  avanti e indietro tra i miei due lavori : impiegata amministrativa di giorno, cameriera di sera.
Sono un’inguaribile romantica, ecologista, iperattiva e una lettrice instancabile di narrativa, grandi classici e libri di ricette (ovviamente).
Sono cresciuta tra i ricettari di mia madre e proprio a lei devo la mia passione per la cucina e, soprattutto, per la pasticceria.
Questa passione si è evoluta nella mia bacheca Instagram nel dicembre del 2015, quando ho sentito il bisogno di condividere la mia filosofia di cucina con gli altri. Il mio obiettivo è quello di ispirare chi mi legge a seguire uno stile di vita più sostenibile e attento. Vorrei far passare il messaggio che un’alimentazione a chilometro zero, prettamente vegetale (ma non per questo meno golosa!) ed estremamente semplice non è un’utopia, anzi. E’ più facile di quel che sembra e c’è tutto un mondo da scoprire.

2- La tua bacheca instagram è una “pinacoteca” davvero interessante, belli gli sfondi che usi, mi piace molto lo stile delle tue foto, ma soprattutto le tue ricette. Hai fatto dei corsi? Oppure sei un’autodidatta?

In questi tre anni ho seguito vari corsi di food photography. Il più significativo è stato quello a casa di Giulia Scapaleggia (in arte Juls’ Kitchen) che mi ha insegnato moltissimo.
Ho letto inoltre diversi manuali e tratto ispirazione dai food bloggers e food writers popolari sul web. Frequento i mercatini dell’usato e i negozi di casalinghi della zona, ma non solo: quando viaggio cerco di accaparrarmi props e utensili che non potrei reperire altrove! Se il mio guardaroba è piuttosto monotono e scarno, sicuramente non lo sono la mia libreria e la mia credenza! Il mio segreto è però quello di includere sempre qualcosa che parli di me nelle foto: piccoli dettagli, un fiore, oggetti riciclati e riportati a nuovo. Gli sfondi che utilizzo, ad esempio, sono un regalo del mio fidanzato che li ha ricavati da vecchi pallet!

3- Devo essere sincera, hai talento, come mai non hai un blog? Lo ritieni troppo impegnativo? Oppure non ne senti la necessità?

Credo che Instagram sia un canale di condivisione più immediato e diretto rispetto ad un blog. In passato ho tentato di creare un mio spazio su internet ma credo che non mi si addica, almeno per ora.
Sono una perfezionista: se mi butto in un progetto devo riuscire al meglio. Ad oggi non ho ancora trovato abbastanza tempo da dedicare ad un blog tutto mio e piuttosto che averne uno trascurato preferisco non averlo affatto.

4- Cosa pensi dei social oggi? Mi spiego: ci sono social network che ormai sono alla deriva, Google plus, e personalmente ritengo anche Facebook, mentre Instagram sta diventando davvero apprezzato, pregevole e di compagnia. Tu che idea ti sei fatta?

Negli ultimi anni Instagram ha decisamente preso il sopravvento sugli altri social network. Personalmente ne sono felice. Mi piace il fatto che le immagini siano le protagoniste, che non ci sia la possibilità di scrivere liberamente se non in una didascalia.
Le fotografie, i disegni, le ilustrazioni …non hanno bisogno di troppi giri di parole. Sono forti, vanno dritte al punto. Mostrano solo ciò che si vuole esprimere, non si possono fraintendere o interpretare, così come succede con le parole.
Personalmente utilizzo Instagram solo per le ricette di “bio.logica”, non seguo amici e conoscenti. Mi piace conoscere persone lontane, con cui condividere la stessa passione per il cibo, la fotografia e la natura.
Mi piace viaggiare attraverso gli occhi di altri bloggers, immedesimarmi nelle loro giornate, ispirarmi ai loro piatti e alle loro culture.

5- Come definiresti la tua passione per il buon cibo e la foodphotography? Sono un hobby, un piacere quotidiano, un impegno a cui non potresti rinunciare?… parlacene.

Per anni la mia passione per la food photogaphy e il cibo in generale sono state solo una cornice della mia vita.
Ad un certo punto però hanno preso il sopravvento. Le giornate mi sembravano un po’ tutte uguali: trascorrevo le pause pranzo in ufficio a studiare nuove tecniche per creare la frolla perfetta, a cercare idee su come riciclare gli avanzi, a contattare fornitori locali per conoscere nuove realtà e prodotti a chilometro (quasi sempre) zero. Cercavo di evadere dalla routine ogni volta che potevo. E così ho iniziato a sfornare biscotti alle sei di mattina prima di fare colazione, ho sotterrato le pareti di casa sotto montagne di ricettari e riviste, ho iniziato a sognare le schiscette mentre dormivo.
Incastravo la mia passione con la mia quotidianità finchè qualcosa dentro di me è cambiato. Non ero soddisfatta della mia vita così com’era. Non mi sentivo realizzata.
Così pochi mesi fa ho affrontato la mia ansia patologica e le mie paure, iscrivendomi al corso di pasticceria di ALMA, la scuola di cucina fondata dal Maestro Marchesi.
Ho lasciato il lavoro d’ufficio e a partire dal mese di gennaio mi dedicherò con tutta me stessa a diventare ciò che voglio essere, ciò che sento di poter diventare: una pasticcera.
Sempre seguendo la mia (bio)logica, la mia idea di cucina e la mia voglia di condividere ciò che amo con chi amo.
Grazie Federica per avermi dedicato il tuo tempo e la tua attenzione 🙂 a presto!
Alice
Grazie a te Alice, è stato davvero un piacere farci due chiacchiere, a presto!

Con la rubrica “Gli amici di Contemporaneofood” vi do appuntamento all’anno nuovo con delle novità, e a presto per una nuova ricetta di Paprika e Cannella.

Se anche tu vorresti essere intervistata/o ti ricordo che puoi  contattare me e Cristina su Instagram nella chat diretta, oppure scrivendomi qui sul blog, o a questo link direttamente sul blog di Cristina.

Lo sai che Paprika e Cannella ha la NEWSLETTER, iscriviti anche tu per non perdere tutte le nuove ricette, gli approfondimenti e tante altre novità.

Iscriviti alla mia newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi