Pensieri appesi tra una ricetta e l'altra

Blinis, ricetta

by Federica Tommei
BlinisPaprikaeCannellaBlog

I blinis sono una ricetta di origine russa, in genere si prepararno con la panna acida, ma io come ben sapete, se mi seguite, stravolgo sempre ogni cosa, ho utilizzzato lo yogurt magro nell’impasto, e li ho accompagnati con il Philadelphia. Si tratta di frittelle molto semplici da preparare, e dal gusto quasi anonimo, in modo da poterle abbinare sia con farciture dolci che salate, ma la tradizione richiede panna acida e salmone affumicato.

BlinisPaprikaeCannellaBlog

Ingredienti per 4 blinis del d. di 11 cm:

  • 80 g di farina manitoba
  • 150 g di yogurt magro
  • 1 bustina di lievito di birra liofilizzato
  • 1 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero per attivare il lievito
  • erba cipollina, menta, prezzemolo q.b.
  • Philadelphia q.b.
  • ricotta q.b.
  • olio evo q.b.
  • salmone affumicato q.b.

BlinisG+PaprikaeCannellaBlog

Procedimento:

montare il tuorlo con il pizzico di sale, a parte mescolare la farina con il lievito, lo zucchero, le erbette, in un’altra ciotola lasciare gli albumi che verranno montati successivamente. Unire all’uovo lo yogurt e poi gradatamente la farina, lasciare a lievitare per circa un’ora. Trascorso il tempo della lievitazione montare gli albumi e mescolarli all’impasto lievitato facendo attenzione a non smontarli, eseguendo un movimento dall’alto verso il basso. A questo punto iniziare a scaldare un padellino antiaderente, ungerlo con una nocina di burro e procedere alla cottura dei blinis, ci vorranno un paio di minuti per lato, come le pancake.

Una volta cotti preparate la farcia di formaggi mescolandoli con un filo d’olio evo e le erbette, spalmate sui blinis e guarnite con il salmone e altre erbette.

Nota: questo è un suggerimento ma potrete farcirli e decorarli come più preferite.

Se vi piacciono le mie ricette e volete rimanere sempre aggiornati v’ invito a cliccare “Mi Piace” sulla mia pagina Facebook che trovate qui,  potete seguirmi anche su Google + qui, e su Twitter qui.

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi